Mimosa Juice… auguri a tutte!

Beh, come potevamo assentarci oggi, visto che è la nostra festa?

Quindi, faccio subito subito gli auguri a tutte le donne e ricordiamoci che oggi dev’essere un giorno come un altro, perché DOBBIAMO essere rispettate e amate sempre!

Ovviamente non abbiamo cucinato torte, cupcake o cioccolatini… ci siamo dedicati all’arte del succo! 😉

Ci siamo ispirate al Cocktail Mimosa (con gin) e l’abbiamo reso il più naturale e vitaminico possibile, realizzato solo con frutta vera e propria. Lo so, fa strano dirlo, ma è così, non si tratta di quei succhi artificiali che troviamo sugli scaffali dei supermercati con il 30% di frutta e il restante 70%… chi lo sa?!

Per il Mimosa Juice solo due frutti: ananas e pompelmo giallo!

3 pompelmi gialli

1 ananas intero (in realtà ne abbiamo avanzato 4 fette)

Sbucciate i pompelmi e pulite l’ananas (ho addirittura piantato il cespo di foglie dell’ananas, chissà se avrò una pianta tropicale in casa hahaha) e voitlà il succo è pronto!

Vi allego le immagini:

IMG_9708----

IMG_97109999

Ci vediamo al prossimo succo… 🙂

Saluti da me, mamma e due bellissimi e gustosissimi bicchierini di Mimosa Juice… AUGURI ANCORA!

IMG_9711---

 

 

 

Cremoso e dolce: nuovo succo!

Bentornati su CGUSTA! 🙂

Oggi vi propongo un succo… cremoso e dolce (grazie alla presenza delle banane in primis e delle fragole in secundis!)

Si tratta di un succo molto nutriente in quanto abbiamo inserito anche la banana, la cui polpa è difficile da trattare con Juice Art e proprio per questo vi consigliamo di inserirla alternandola con pezzi di mela e arancia.

Ecco gli ingredienti:

8 fragole;

2 arance;

2 banane;

2 mele;

1 limone.

Me lo sono fatto alle 14.00 senza aver pranzato prima ed era un bel bicchierone, tanto che non ho avuto fame fino alle 20.00 senza pasticciare con dolci e cioccolato per la consueta (quando si può) merenda.

Ecco il risultato:

Che ne dite? 🙂

A noi è piaciuto molto!

Alla prossima, succosa novità!

 

 

Orange is the new black: succo di zucca, carota e arancia!

Eccoci di nuovo presenti! 🙂

Oggi vi descrivo un succo originale e dolce dato dal mix di zucca e carota. Un total ORANGE direi…

Facendo la spesa con mia mamma abbiamo visto nel reparto frutta e verdura, un quarto di zucca e l’abbiamo presa ancora incerte se fare risotto o vellutata o… succo di zucca!

Ovviamente alla fine abbiamo optato per quest’ultimo ed ecco la ricetta per due persone.

2 fette di zucca da 100 g

6 carote

2 arance

Abbiamo tagliato le parti di scarto (bucce e semi) e abbiamo introdotto tutto come al solito nel nostro estrattore Juice Art.

Giusto per informazione: la zucca è un ortaggio ipocalorico e come si può intuire dal suo colore è ricca di carotene e delle vitamine A e E, antiossidanti e antinfiammatorie.

Le carote invece, sono le più ricche di provitamina A e contengono anche diversi minerali, come il fosforo, che migliora la memoria e la concentrazione, aumentando l’autocontrollo.

E Voitlà… approvato!

succo-zucca-carote

Ecco anche un’inquadratura dall’alto per farvi vedere la totale assenza di schiuma del succo, in quanto l’estrazione avviene mooooolto lentamente.

zucca-carote2

In più, visto che con l’estrattore ci sono degli scarti che poi tanto scarti non sono, perché si tratta di polpa, in questo caso di zucca, carote e arance, allora ho pensato di fare una torta. La rivisitazione della torta alle carote con l’aggiunta di zucca e arance. Beh, che dire, esperimento riuscito!

La torta è molto buona e la mangiamo fetta dopo fetta a colazione (e anche come dolcetto post pranzo).

Eccola in forno…

IMG_9662

Anche per oggi abbiamo testato e degustato un nuovo succo… ci si vede al prossimo!

Laura! 🙂

Estratto spinaci e fragole con Juice Art!

Ciao a tutti! I’m back!

Scusate l’assenza, sono stati mesi altalenanti ma ora, non mi ferma più nessuno!

Finalmente ho Juice Art della RGV a casa mia e posso fare succhi ogni giorno, sbizzarrendomi! 🙂

Oggi abbiamo preparato un succo “verde” mascherato… nel senso che la frutta protagonista di questo succo sarebbero le fragole, nascoste dal verde degli spinaci.

IMG_9619.JPG

Ecco la ricetta, se volete provarla:

2 manciate di spinaci;

8 fragole;

3 mandarini;

1/2 banana

Se la provate, fatemi sapere se vi è piaciuta oppure che modifiche vorreste aggiungervi…

IMG_9620.JPG

Al prossimo… succo! 😉

 

 

Priscilla, la regina del deserto – il musical

Buongiorno! 🙂

Oggi voglio parlarvi del musical Priscilla, la regina del deserto, che è ora in scena fino il 18 ottobre al Teatro Manzoni di Milano (a 10 min da La Scala, per intenderci).

Calca i palchi di tutt’Italia dal 2013 e finalmente venerdì 18 settembre 2015 sono andata a vederlo, approfittando dell’offerta su Groupon (ora scaduta).

Commento a freddo? Penso sia stato il musical più originale e strabiliante che io abbia mai visto. E ne ho visti un bel po’ finora.

Partiamo dai costumi (e capigliature) che ogni recensione di questo show non ha mai smesso di lodare: unici, scenografici e assolutamente da breath-taking. Io praticamente stazionavo a bocca aperta ad ogni cambio di scena.

Dal vestito composto da infradito al vestito che rappresentava un pennello, dai vestiti delle divas al pantaloni a zampa. Ah, in una scena ballavano con delle pinne ai piedi e costumino da spiaggia così pieno di paillettes che brillavano di luce propria.

Bisognerebbe creare una galleria immagini così, per chi non è ancora andato a vederlo, si spiegherebbe tutto il mio entusiasmo! 😀

Parliamo ora degli attori: affiatamento e professionalità incredibili. Soprattutto le tre drag queen protagoniste della storia (l’attore con il ruolo di Felicia, nel CAST stagione 2011/12 era il ballerino di musical Mirko Ranù presente nel programma televisivo Avanti un altro, condotto da Paolo Bonolis) che sono state impeccabili, così come il resto dell’ensemble, tra cui mi è piaciuta molto la ragazza poliedrica e molto brava, che interpretava vari ruoli, tra cui la proprietaria del bar dove le nostre tre protagoniste andranno ad esibirsi.

Detto questo,non voglio aggiungere altro per non rovinarvi la magia che vedrete sul palco, se ci andate. Ed io ve lo consiglio vivamente: non perdetevelo!

Di seguito il cast della stagione 2015:
CRISTIAN RUIZ – Tick/Mitzi
MARCO D’ALBERTI – Bernadette
RICCARDO SINISI – Adam/Felicia
ELISA MARANGON – Marion
GIADA D’AURIA – Cynthia/Dance Captain
MASSIMILIANO COLONNA – Bob
ELENA NIERI – Diva
LOREDANA FADDA – Diva
GIOVANNA D’ANGI – Diva
ALESSIA PUNZO – Shirley
PEDRO BATISTA GONZALEZ – Miss Understanding/Jimmy/Cover Adam
MATTEO PERIN – Farrah/Young Bernadette/Cover Bernadette
GIACOMO BUCCHERI – Frank/Male Ensemble/Cover Tick
SIMONE NOCERINO – Male Ensemble
GIOVANNI ABBRACCIAVENTO – Male Ensemble
SAMUELE CAVALLO – Male Ensemble
SIMONE CARBONE – Male Ensemble
TADDEO PELLEGRINI – Male Ensemble
ANDREA RIVA – Male Ensemble/Cover Bob
MARCO DI PALMA – Male Swing
NATASCIA FONZETTI – Female Swing
MATTIA LISI – Benji
ALESSANDRO BENDINELLI – Benji
MATTEO MARKUS BOK – Benji
ALESSANDRO ORFINI – Benji

Ora vi saluto, vi auguro una buona domenica e… vi lascio con una mia foto in stile drag queen! XD

cgusta-musical-priscilla
Me at Priscilla il musical – teatro Manzoni, Milano.

Pinocchio il musical – con Manuel Frattini!

Primo articolo del blog sul Musical più nostalgico di questo settembre 2015… PINOCCHIO!

Protagonista ufficiale è il cgusta-musical-frattini
maestro assoluto del musical italiano (per me s’intende) ed è Manuel Frattini, nato a Milano e quest’anno 50 anni tondi tondi che non li dimostra neanche un po’, anzi… probabilmente avrà qualche formula segreta nell’interpretare tutti questi ruoli dell’eterno bambino!
Tornando al Musical, siamo andati a vederlo al Teatro della Luna (Assago – MI) domenica 13 settembre 2015, precisamente al pomeriggio (16.00) e già nel momento in cui parcheggiamo l’auto, riconosco un’altra performer assolutamente fantastica: Giulia Ottonello (che sarà presente nel cast di Cabaret, dal 12 al 22 novembre 2015) sempre al Teatro della Luna – Assago). Ho colto l’occasione al volo, visto che era in veste informale e in pochi la riconoscevano, per farle i miei più vivi complimenti in merito alle sue doti canore e di recitazioni davvero notevole l’aspetto comico (in Frankestein Jr interpreta Elizabeth, viziata ed egocentrica fidanzata di Frederick).

Dopo questo fortunato incontro, ci siamo accomodati ai nostri posti, che ho scelto e che secondo me sono ottimi per la visuale e l’acustica (ve li suggerisco ma non fregatemeli… BH 21-22-23).

Senz’altro da sottolineare le SCENOGRAFIE dinamiche e studiate nei particolari… dalla foresta da cui tutto ebbe inizio con un temporale notturno, alla casa di Geppetto… tutto molto curato seppure semplice.

Anche le coreografie, soprattutto quella dove c’erano tanti personaggi vestiti da Pinocchio sulla scena, era molto originale e simpatica. Come una bambina, continuavo a strabuzzare ogni volta che contavo un Pinocchio in più…

Canzoni e testi meravigliosi… molto emozionante il confronto tra Geppetto e Angela (la futura compagna) riguardo al povero Pinocchio, disperso e diventato asinello,  e quindi vista più in grande, il focus era incentrato sul rapporto GENITORI-FIGLI.

Mi sono commossa, così senza neppure pensarci troppo.

Detto ciò, lo consiglio a tutti: grandi e piccini, senza alcuna eccezione. Una storia ricca di avventure che insegna e vuole far riflettere, perderselo sarebbe davvero un oltraggio (visto che è, ancora per poco, su Groupon a 20€, ecco il link: http://www.groupon.it/deals/gl-teatro-della-luna-14-30)

Vi saluto con una foto di MANUEL FRATTINI che CGUSTA! 😀

Non perdetevelo e… alla prossima! 😉

cgusta-manuel-frattini

Torta saracena con mirtilli rossi

Buongiorno,

dopo taaaanto tempo, siamo tornate! Attenti a voi! 🙂 Ed oggi vi proponiamo una torta particolare, tipica del Nord Italia, del Trentino Alto Adige: la torta di grano saraceno con confettura di mirtilli rossi. La cosa positiva in più di questa farina/torta: è “compatibile” con chi soffre di celiachia.

IMG_7791

Allora, passiamo agli ingredienti senza perderci troppo in chiacchere:

Per uno stampo da 28 cm:

  • olio di semi: 260 ml;
  • farina di grano saraceno 300 gr;
  • farina 00 100 gr;
  • lievito in polvere 1 bustina;
  • uova 6;
  • vanillina 1 bustina;
  • zucchero semolato 300 gr.

La preparazione:

Dividere i tuorli dagli albumi e nella planetaria (la nostra nuovissima della Kenwood KMIX) ponete l’olio e metà dello zucchero finché non otterrete un impasto cremoso. In un’altra ciotola mischiare le farine, il lievito e la vanillina, setacciandole. Al composto di olio e zucchero aggiungete i tuorli e lavorate per ottenere una crema molto morbida. Ora aggiungete le farine setacciate e amalgamate a mano con l’aiuto di una spatola. Ora tocca agli albumi… montateli con l’altra metà dello zucchero e un pizzico di sale. Una volta che saranno belli montati, uniteli all’altro composto con movimenti delicati. Imburrate e infarinate uno stampo da 28 cm e versatevi l’impasto. Cuocete in forno statico per 180 gradi per 45 minuti. Quando sarà pronta fatela raffreddare e poi potete procedere a tagliarla esattamente a metà per spalmare la marmellata di mirtilli rossi… ed è fatta! Ultimo accorgimento: spolverate un po’ di zucchero a velo e degustatela!

IMG_7790 IMG_7791

Laury&Dany